Clinton e la sua bellezza: ora lo salutiamo