Gorla: Minoli e Rogiani, gioie azzurre