Flaminio e Luca: una medaglia per due