La pista di Kanazawa al buio durante una corsa. Bilancio pesantissimo

Due fantini in ospedale, un cavallo abbattuto e un inspiegabile errore umano dietro all’incidente al Kanazawa Horse Park durante una riunione di galoppo

Bologna, 23 novembre 2023 – In Giappone, l’ippodormo di Kanazawa è stato il surreale scenario per un gravissimo incidente in pista.

Durante la settima corsa di galoppo sulle dieci in programma, al crepuscolo, si è improvvisamente spenta l’illuminazione su gran parte della pista. Cavalli e fantini, lanciati al galoppo verso l’ultima curva prima della retta finale, si sono trovati a fronteggiare una situazione di estremo pericolo.

Tra gli 11 partenti che procedevano alla cieca – unica luce funzionante quella del finish – ci sono stati diversi contatti che hanno prodotto una serie di rovinose cadute. Tre i fantini finiti a terra, due dei quali trasportati con urgenza in ospedale. Sul fronte dei cavalli, purtroppo tra quelli interessati dalle cadute, uno ha dovuto essere sottoposto a eutanasia a causa delle ferite riportate.

L’origine del disatro, come hanno dichiarato i responsabili del Kanazawa Horse Park, è da ricercarsi in un errore umano. Pare che un timer che regola accensione e spegnimento delle luci sulla pista sia stato regolato male da uno degli addetti alla manutenzione. Si esclude qualsiasi avaria all’impianto di illuminazione.

«Prendiamo quanto è successo con la massima serietà e desideriamo esprimere la nostra piena solidarietà ai jockey infortunati, ai proprietari del cavallo soppresso e a tutti i fan. Abbiamo già messo in atto misure affinché una cosa del genere non possa ripetersi mai più». Questa la dichiarazione dei vertici dell’ippodromo.

Dopo le rovinose cadute, tutte le corse in programma per la serata sono state immediatamente sospese e tutte le giocate, per circa 300mila dollari, sono state rifuse agli scommettitori.