Clydesdale e Budweiser: iconico Stars&Stripes

Un murales di 26 metri di lunghezza per 11 di altezza per celebrare i Clydesdale e il tradizionale carro della Budweiser. Un caso iconico di quando il cavallo ‘fa’ un brand

Bologna, 13 aprile 2023 – Il cavallo, ci è capitato spesso di sottolinearlo, è un potente veicolo per le emozioni. E proprio per questo spesso viene impiegato per far breccia nei nostri cuori e nelle nostre menti a scopo… pubblicitario.

Quando l’immagine pubblicitaria è ben congeniata fa un salto di qualità e riesce a diventare immagine iconica. Un esempio? I Clydesdale della Budweiser.

Il tradizionale tiro a otto attaccato al carro per la consegna della birra è entrato nell’immaginario collettivo di un paese, gli States, dalle culture straordinariamente variegate. Soprattutto dal 1975, quando un abilissimo pubblicitario ha legato lo spot Budweiser al Super Blowl. Grazie all’evento sportivo in assoluto più seguito in America, i Clydesdale sono entrati nelle case di un pubblico numericamente insperabile.

Tanto che il coreografico wagon, rigorosamente con un cane dalmata a cassetta, è diventato perfino un murales, realizzato con il placet di amministrazione comunale e commissione ai beni storici.

È successo in Arkansas, nella Crossties Event Venue del centro di Texarkana.

Il murales, lungo 26 metri e alto 11, è stato commissionato da Tim ‘Oneil, presidente della Eagle Distributing, una società che si occupa tra l’altro della distribuzione nel settore del beverage.

L’artista che ha avuto il compito di realizzare l’opera è David Freeman, già noto per i suoi lavori in taglia XL.

Chi vorrà ammirare il famoso carro della birra con i suoi possenti cavalli, non dovrà quindi attendere il prossimo 11 febbraio, quando arriveranno ‘live’ fin nel cuore dell’Allegiant Stadium di Paradise, nel Nevada dove la 58ª edizione del Super Bowl, finale del campionato della National Football League, incoronerà i campioni della stagione 2023.

 

I Clydesdale della Budweiser: curiosità
  • Ogni finimento di ciascun cavallo, collana compresa, è realizzato a mano e ha un peso di circa 59 chili
  • Ai Clydesdale della Budweiser vengono dati nomi corti come Duke, Mark, Bud per facilitare il conduttore che li chiama durante le manovre
  • I ferri dei Clydesdale Budweiser misurano circa 50 cm e pesano circa 2,5 chili l’uno
  • Il cane a cassetta è storicamente un Dalmata. Cane frequentemente legato al mondo dei cavalli, con Budweiser è salito a cassetta per la prima volta nelle pubblicità degli anni 50
  • Il carro originale della birra Budweiser risale all’inizio del ‘900 ed è stato meticolosamente restaurato. Dispone di un sistema di freni idraulici a pedale per rallentare il veicolo sulle curve e nelle discese. C’è poi un freno a mano che blocca le ruote posteriori del carro quando è in sosta