Tra i Lancieri di Montebello anche 6 operatori ausiliari di riabilitazione equestre

Un gruppo di sei militari del Reggimento Lancieri di Montebello ha seguito un percorso formativo pensato ad hoc per conseguire la qualifica di Operatore Ausiliario di Riabilitazione Equestre, in collaborazione con il Creg De Marco

Operatori & c., foto Creg De Marco

Roma, 14 novembre 2019 – Era il lontano 1989 quando – nello scenario di uno degli ippodromi più belli d’Italia, quello di Tor di Quinto a Roma – iniziò la collaborazione tra il Centro di Riabilitazione Equestre G. De Marco ed il Reggimento dei Lancieri di Montebello dell’Esercito Italiano

Una collaborazione che ha sempre visto i militari accanto agli operatori del Centro, sia nella cura dei cavalli messi a disposizione per le sessioni di terapia, sia in occasione della celebrazione di “Cavalli al Sole”: l’annuale saggio finale in cui gli utenti assistiti (più di 3000 in questi anni) condividono con amici e conoscenti tutti i traguardi raggiunti in sella.

Ed è proprio nella cornice del trentennale che questa collaborazione si impreziosisce ulteriormente.

Un gruppo di sei militari ha seguito un percorso formativo pensato ad hoc per conseguire la qualifica di Operatore Ausiliario di Riabilitazione Equestre per un totale di 78 ore formative teorico/pratiche e con relativo esame finale.

Coordinati dalla direttrice Sanitaria Dott.ssa Assunta Papa sono stati gli stessi operatori del CRE G. De Marco ad insegnare, a trasferire conoscenza, ma soprattutto passione per quella che è la Terapia e le Attività a Mezzo Cavallo, rivolti a bambini ed adulti portatori di patologie psichiche, neurologiche, motorie.

L’esperienza è stata tanto positiva che gli stessi militari hanno espresso il desiderio di poter continuare a prestare il loro servizio durante i giorni di apertura del centro, ad essere cioè parte integrante dell’equipe di lavoro!

“Dopo trent’anni – afferma il presidente Patrizio Amore – il C.R.E. G. De Marco si considera di casa nella struttura dei Lancieri di Montebello e le centinaia di ragazzi che qui hanno praticato l’Ippoterapia hanno sempre considerato i militari dei fratelli maggiori. Un augurio particolare è rivolto ai sei militari che dopo un percorso formativo hanno conseguito presso il CRE la qualifica di operatori ausiliari per la riabilitazione equestre”.

Oggi 8 novembre presso la Palazzina Reale dell’Ippodromo di Tor di Quinto in Roma, alla presenza del Comandante di Reggimento Colonello Giuseppe Cacciaguerra, del Tenente Colonello Dimitri Pinci, del Presidente e Vice Presidente del CREG. De Marco ONLUS Patrizio Amore e Carmelita Corea e di tutta l’equipe del C.R.E. sono stati consegnati gli attestati di idoneità ai sei militari che hanno seguito questo primo percorso di formazione.

Ulteriore segno di una collaborazione – quella tra Lancieri e il Centro di Riabilitazione – che si rafforza e si allarga con maggior evidenza. Perché se è vero che come recita il motto dei Lancieri “Impetu hostem perterreo” (Con l’impeto atterrisco il nemico) qui con lo stesso ardore ci si è messi – tutti – al servizio del più debole.

“Sono molto soddisfatta – afferma l’avv. Corea – perché questo evento è la conferma della forte sinergia tra la nostra attività di volontariato, che per anni si è prodigata per il bene dei meno fortunati e l’Esercito che da sempre ci sostiene e condivide i nostri ideali. Ringrazio sentitamente il Comandante dei Lancieri di Montebello, il Colonnello Giuseppe Cacciaguerra e il T. Colonnello Dimitri Pinci per la particolare attenzione che hanno voluto riservarci”

Siamo certi che nei 30 anni avvenire ancora molte belle pagine saranno scritte insieme.

Comunicato stampa  De marco Onlus