Avenches: l’Italia perde terreno dopo il cross

La formazione azzurra scende in classifica generale di due posizioni: ciascuno dei componenti la squadra retrocede di qualche gradino, ma c’è ancora la prova di salto ostacoli di domani per tentare almeno una piccola rimonta

La panoramica di una porzione del percorso di cross oggi ad Avenches (ph. Clipmyhorse/FEI Live TV)

Avenches, sabato 25 settembre 2021 – Come facilmente prevedibile il cross del Campionato d’Europa di completo oggi ad Avenches ha modificato la classifica per più di qualche squadra. Ma, come facilmente prevedibile, non per le tre di testa dopo la prova di addestramento: Gran Bretagna, Germania e Francia sono sempre lì, nello stesso ordine. Due grandi rimonte sono state compiute da Svizzera e Irlanda, passate rispettivamente dal 9° al 4° posto, e dall’11° al 5°.

Purtroppo l’Italia è tra le squadre che, al contrario, hanno perduto terreno: la formazione azzurra è infatti passata dal 6° posto dopo il test in rettangolo all’attuale 8°. Tutti i nostri binomi sono arretrati in classifica generale provvisoria: Stefano Brecciaroli su Bolivar Gio Granno da 17° a 24° (punteggio attuale di 38.20), Pietro Sandei su Rubis de Prere da 29° a 35° (45.00), Evelina Bertoli su Seashore Spring da 27° a 45° (60.60), Mattia Luciani su Leopold K ritirato. Invece Marco Cappai su Uter in gara a solo titolo individuale dopo il 40° posto in rettangolo adesso ha guadagnato posizioni arrivando al 33° posto (41.40), così come Paolo Torlonia su Bambino de l’Ilatte da 47° a 40° (51.10).

La classifica individuale è condotta dalla britannica Nicola Wilson su JL Dublin con 20.09 (stesso punteggio del dressage) davanti alla tedesca Ingrid Klimke su Hale Bob con 21.40 e al francese Maxime Livio su Api du Libaire con 22.50. Domani la prova di salto ostacoli deciderà le sorti del podio del Campionato d’Europa.