Una ricorrenza imperdibile per chi ama i cavalli

Il 24 febbraio si celebrerà, per la prima volta, l’International War Animal Remembrance Day, la ricorrenza internazionale per ricordare i cavalli che ci hanno accompagnato in tante guerre

24 febbraio: l'International War Animal Remembrance Day celebrato in una canzone

Bologna, 21 febbraio 2022 – Prepariamoci a festeggiare una nuova ricorrenza: la Prima Giornata Internazionale della Memoria per gli Animali Soldato che hanno accompagnato l’uomo in guerra.

La data scelta per questa celebrazione planetaria è il 24 febbraio e per questa edizione di esordio è stata preparata una colonna sonora ‘emozionalmente’ adeguata.

Si tratta di A Million Tears, Un Milione di Lacrime, un pezzo cantato dalla soprano britannica Christina Johnston e pensato proprio per onorare il servizio e il sacrificio di milioni di soldati il cui rumore degli zoccoli ha accompagnato le marce dei soldati in tutti i conflitti della storia dell’uomo.

Disponibile su Spotify e YouTube, il brano è balzato immediatamente in cima alle classifiche d’ascolto di iTunes, nella sezione musica classica.

Il brano è il frutto di una scrittura a tre mani (Warwick, Young e Maclean) e fin dalle prime frasi, fa capire chiaramente come sia profondo e probabilmente incolmabile il nostro debito verso i cavalli, muli, asini che hanno, nel corso della storia, assecondato l’insana propensione umana per la guerra.

 

“They did not choose but we chose them” “Loro non hanno scelto, ma noi li abbiamo scelti”

 

Insieme alla voce di Christina Johnston e alla musica, dal video scaturisce un simbolo che intende legarsi proprio a questa neonata ricorrenza. Si tratta di un papavero viola, un fiore che vuole ricordare la resistenza e la perdita di tanti animali. Un’icona che da ora in avanti figurerà in ogni campagna di raccolta fondi per i ricoveri dei cavalli che hanno servito nelle diverse armi.

Sensibilità anglosassone

L’iniziativa, tanto per cambiare, parte dalla Gran Bretagna, dove gli esperti hanno stimato che circa 8 milioni di cavalli e un numero incalcolabile tra asini e muli siano morti nella sola Prima guerra mondiale.

Del resto, proprio nel Paese di Elisabetta II, esiste già un War Horse Memorial proprio per celebrare i soldati silenziosi e aiutare i loro ‘colleghi’ ancora in servizio.

Non sono stati meno sensibili i ‘cugini’ australiani che attraverso l’Australian War Animal Memorial Organization ha immediatamente aderito all’iniziativa.

Che ora potremo celebrare tutti insieme.

Save the date: 24 febbraio, International War Animal Remembrance Day

Per vedere il video, un po’ lunghino ma decisamente emozionante…