Domenica all’Arcoveggio corse e solidarietà

Santo Stefano in pista per i migliori gentleman italiani impegnati nell’evento finale del Trofeo Croce Rossa Italiana

Bologna, sabato 25 dicembre 2021 – L’appuntamento con la finale Trofeo Croce Rossa Italiana, giunto alla 22esima edizione, è un mirabile esempio di declinazione tra agonismo e solidarietà, uno dei mantra del Gentlemen Driver Club Emilia Romagna, che divide le sue energie e le risorse raccolte, tra la Croce Rossa Italiana e, di anno in anno, a Onlus o associazioni attive nel territorio.

La riuscita formula della kermesse dagli innumerevoli tentativi d’imitazione, prevede che possano prendere parte all’evento conclusivo gli amatori che durante l’anno hanno partecipato con soggetti di precipua proprietà a corse abbinate alla manifestazione, organizzate negli ippodromi emiliano/romagnoli, i quali scenderanno in pista divisi in tre batterie di qualificazione dalle quali scaturiranno i 12 finalisti dell’handicap che chiuderà la giornata festiva.

La disamina tecnica parte dalla Batteria A, quella che promuoverà i 4  soggetti che andranno ad occupare il primo nastro nell’evento conclusivo, disposti come da ordine d’arrivo, sfida che Aldo Mignano ed il suo veloce ma spesso labile, Unicum Rl correranno all’avanguardia tentando un ingresso in finale per il quale paiono più attrezzati la marchigiana Unique Rek ed il suo interprete Leonardo Vastano, nonché le coppie Taylor Matto/Zaccherini, Zebù Risaia Trgf/Miniero e Turbo Capar/Federico Cortesi, citati in ordine di preferenza.

Nella  Batteria B, seconda corsa del convegno, da seguire la coppia di recente conio, formata da Patrik Romano e Amerique Clemar, chance di vittoria anche per Unica Cagemar ed il patavino Raffaello Ruffato, poi, molto equilibrio con la lesta Asia Ll ed il suo proprietario Roberto Tommasini probabili  leader dopo lo stacco dell’autostart. Oscar Benal e Marcello Becci aspirano alla promozione contendendo il pass con le “coppie” Zazà Alter/ Marini e Roger Op/Canali, binomio di classe che raggruppa un valoroso performer beniamino dell’Arcoveggio, ed un campione delle redini lunghe al cui attivo spiccano numerosi scudetti della categoria.

Si chiude con la manche più qualitativa Batteria C  dalla quale sortiranno gli estremi penalizzati, miglio che ha in Vega Etoile e nel suo proprietario e allevatore, nonché Campione Italiano, Filippo Monti i favoriti della contesa, con Aleandro Lor e Rebecca Dami valide alternative, mentre Zingaro Gadd e Zeno Del Roncopotrebbero regalare la gioia della finale a Thomas Manfredini e Matteo Angeloni.

Contorno adeguato e spunti rilevanti alla quarta corsa, con il “campioncino” Danubio alla prima uscita con la nuova livrea ed  impegnato a mantenere l’allure di imbattuto contro stimati coetanei della caratura di Dunhill Wise A, Danubio Tav e Do It Better. Alla quinta, la partenza con i nastri e il selettivo doppio chilometro  testeranno la forma dei nove esponenti della leva 2018, con Ciruli Dei Greppi il migliore tra i cinque inquilini dello start e Cosmo Trio, Connie Francis e Carpe Die Col da seguire tra i penalizzati. In attesa della ormai prossima convocazione tra gli “adulti”, sette cadetti incroceranno le forme alla sesta corsa, con Beautiful Trio, Brioss e Beren a contendersi  la vittoria.

I fondi raccolti dall’edizione 2021 del Trofeo Croce Rossa Italiana saranno destinati all’acquisto di un numero importante di saturimetri professionali, strumenti che sono diventati determinanti nel corso dell’emergenza COVID-19, in quanto permettono di verificare il livello di ossigeno nel sangue e la frequenza cardiaca.

Giovani driver e Pony – Nella giornata di domenica 26 dicembre nell’intervallo tra la quinta e la sesta corsa si disputerà la Tappa bolognese del Circuito Trotting Pony Master, che vedrà i giovanissimi driver alla guida dei pony. Per l’occasione sarà presentato anche il Progetto Pony Racing Italia, che ha come obiettivo principale quello di avvicinare i giovanissimi al mondo della disciplina del trotto.