La dieta del fantino

L’arrivo dell’estate ci mette di fronte alla durissima “prova costume”, e visto che per rimediare il tempo è pochissimo, solo l’ippica ci può venire in aiuto grazie ai consigli di chi in forma ci deve restare per lavoro: i fantini

Nella foto Sergio Urru ritratto sulla bilancia dell’Ippodromo di San Siro mentre si sottopone alla imprescindibile operazione del peso. I fantini devono salire sulla bilancia prima e dopo la corsa

Bologna, sabato 6 luglio 2024 – Siamo andati a San Siro durante l’ultima giornata di corse di galoppo prima dell’apertura della pista interna di trotto e Rossella Bianchi, responsabile dell’intrattenimento e spettacoli durante le corse, ci ha accolto con la solita gentilezza per aiutarci a scoprire i segreti della “dieta del fantino”.

La dieta di questi professionisti è un delicato equilibrio tra avere un peso basso e assicurare un apporto nutrizionale adeguato a sostenere i ritmi degli allenamenti e delle corse, ottenere il peso ideale ma anche tanta energia è l’esigenza primaria nel loro lavoro. Mantenere un peso sotto i 55 kg è importante per poter dilatare il range di cavalli da montare, in base alla tipologia delle corse un cavallo ha un peso assegnato dall’handicapper che può essere anche di 48 kg (si intende il peso complessivo del fantino vestito e con sella), che in altre corse, in caso di cavalli che vengono da una serie di vittorie, può salire anche a 60 kg per bilanciare le chances dei partenti.

Un basso apporto calorico deve essere associato ad un alto contenuto proteico e a cibi che forniscano energia avendo un modesto contenuto di grassi, il tutto con la giusta idratazione. Eccovi i consigli di alcuni di loro ricordandovi però che il controllo del peso dei fantini è sempre supervisionato da medici specializzati e loro sono dei professionisti, quindi l’intenzione di questo articolo non è quella di dare suggerimenti nutrizionali ma scoprire i piatti e gli alimenti preferiti dai fantini che ci hanno risposto con grande simpatia e disponibilità.

Sergio Urru appena rientrato dalla vittoria della prima corsa con Calajunco ci dice che il suo piatto preferito è senza dubbio la carne al sangue e come consiglio per mangiar bene e stare in forma: petto di pollo e insalata! Il grande Endo Botti, ex fantino e ora trainer, ci chiama il top jockey Dario Di Tocco appena sceso da Eyelashes, seconda nella listed, Dario ci rivela il suo piatto preferito: l’arista al forno e ci consiglia i paccheri con pesce come “strappo permesso” nella dieta. Col peso di 54 kg Fabio Branca, che nella giornata ha chiuso due volte secondo, ci fa sapere la sua passione per la bistecca, la “fiorentina” in particolare, come consiglio rimane su un sano piatto di verdure e legumi. Con grande simpatia Ivan Rossi ci dice “Per dimagrire…bisogna cucirsi la bocca”, ma lui non dice di no al pesce crudo, che ci consiglia insieme alle verdure sempre in quantità moderata. Il trentenne Andrea Mezzatesta, 53 kg e un invidiabile “strike rate”, la percentuale di corse vinte, esulta per la vittoria con The Great Brozo poi con un gran sorriso ci dice che non rinuncerebbe mai alla “parmigiana”, suo piatto preferito, e ci consiglia piatti di carne per stare in forma.

Chi ci ha fornito un esempio di dieta giornaliera è stato il simpaticissimo Federico Bossa: “La mia colazione era il classico cappuccino con brioche, poi con la chiusura dei bar per il covid ho cambiato abitudine passando a latte e biscotti, quattro o cinque, con un goccio di caffè, mangio di tutto ma sto attento alla quantità, faccio più pasti ma piccoli. Due fette di pan carrè con nutella o marmellata, una spremuta d’arancia e per cena o un primo o un secondo. Ho la fortuna di essere leggero e potermi permette il mio piatto preferito: la pizza, come consiglio vi dico…pesce, sempre in quantità controllata”.

Nell’ultima corsa vince Your Wish a 10 contro 1 con il grande Dario Vargiu che ci risponde cosi: “Adoro le cotolette alla milanese, fatte in casa però! Alle lasagne preferisco di gran lunga la chianina, come consiglio per i vostri lettori direi insalata verde e pollo alla griglia”. Non potevano mancare le parole delle due amazzoni presenti alla riunione di corse: Sara Spampatti che preferisce la carne, l’angus soprattutto e ci consiglia la tartare per mangiar bene e restare in forma, Sara Del Fabbro ci rivela invece che sono i pizzoccheri il suo piatto irrinunciabile e il suo consiglio: “Beh, visto che è estate…anguria!”