Marco Di Paola: facciamo ripartire le gare

Il presidente della Fise ha inviato una lettera al presidente del consiglio Giuseppe Conte e ai ministri Speranza, Spadafora e Bellanova chiedendo che si dia il via libera alla ripresa dei concorsi ippici

Il presidente della Fise Marco Di Paola (ph. Marta Fusetti)

Bologna, giovedì 21 maggio 2020 – Il presidente della Fise Marco Di Paola ieri ha inviato una lettera al presidente del consiglio Giuseppe Conte, al ministro della salute Roberto Speranza, al ministro dello sport Vincenzo Spadafora e alla ministra delle politiche agricole alimentari e forestali Teresa Bellanova per sollecitare il governo a dare il via libera alla ripresa dei concorsi ippici. Ecco di seguito il testo del documento firmato da Marco Di Paola.

Oggetto: Ippica. Riapertura Ippodromi alle Corse. Ripresa competizioni Sport equestri.

Con riferimento all’oggetto, abbiamo appreso da notizie di stampa che è prevista la riapertura degli Ippodromi alle Corse ippiche “a porte chiuse”.

Faccio presente che gli Sport equestri hanno le stesse caratteristiche e le medesime problematiche economiche dell’Ippica, però rappresentano numeri notevolmente più importanti con oltre 30.000 cavalli e 120.000 tesserati.

Tra l’altro la Federazione che rappresento condivide con il MIPAAF un circuito di gare destinatario di un contributo pubblico al montepremi da parte del Ministero, come avviene per l’ippica.

Alla luce di quanto sopra chiedo, a nome della Federazione Italiana Sport Equestri, di poter iniziare le competizioni degli Sport equestri con le stesse modalità delle corse ippiche e nel rispetto delle Linee Guida proposte dal MIPAAF al C.T.S.

In attesa di un riscontro porgo i miei più cordiali saluti.

Marco Di Paola