Milano galoppo: chiusura in grande stile

All’Ippodromo di San Siro va in scena l’ultimo appuntamento con il galoppo prima della pausa estiva che durerà fino al 9 di settembre quando riprenderà la stagione per la sessione autunno-inverno. Sarà un mercoledì spettacolare con sette prove. In evidenza le due listed valide per il Premio Giuseppe De Montel e il Gino e Luciano Mantovani

Premio Giuseppe De Montel 2023, lo spettacolare arrivo al fotofinish con quattro cavalli su una linea, la vittoria è andata al numero 9 Maturlo (in primo piano) montato da Andrea Mezzatesta

Bologna, martedì 2 luglio 2024 – L’impianto meneghino di piazzale dello Sport chiude la prima parte della stagione del galoppo ma continua in bellezza dando appuntamento a tutti gli appassionati e ai visitatori già per giovedì 11 luglio quando verrà inaugurata la pista del trotto sempre all’interno di San Siro. Un’altra grande, grandissima festa per un momento storico che completerà l’impianto milanese con le discipline di galoppo, trotto, siepi e salto ostacoli. L’arrivederci, con il galoppo è fissato per lunedì 9 settembre con l’avvio della sessione autunno-inverno fino alla conclusione della stagione 2024 fissata per sabato 30 novembre. Passiamo ora all’analisi delle due corse più importanti di domani.

PREMIO GIUSEPPE DE MONTEL – Due anni in azione e si sul serio con il De Montel, attesissima listed sui 1400 metri di pista media per maschi e castroni. Fascino a profusione, dove per forza di cose si pesca tra uno dei cinque che si presentano da una vittoria, una più convincente dell’altra e tutte con chiare promesse che il bello deve ancora venire, e allora si va giocoforza sull’impressione e l’Hanting che si è sbarazzato della concorrenza al debutto, lo ha fatto con il piglio e l’autorevolezza dell’elemento non comune. El Buitre è imbattuto e nella condizionata di preparazione ha letteralmente passeggiato, mentre Paparemobeach ha denotato una certa immaturità lasciando pertanto intendere grosse potenzialità. Le stesse che possono avere Eagle Force e Bono Of Love che ha bypassato il Primi Passi per questo target.

PREMIO GINO E LUCIANO MANTOVANI – Tocca alle femmine di 2 anni con in Mantovani la listed gemella in rosa della precedente sui 1.400 metri di pista media. Anche qui non mancano quelle che fanno sognare, come Fast Spirit ad esempio, che ha spaziato a piacimento nel suo vittorioso esordio mostrando di conoscere già molto bene il suo lavoro. Quel giorno le finì dietro Grand Embassy, che però alla seconda della carriera è venuta avanti in maniera terrificante e che può provare a prendersi la rivincita, e, a proposito di miglioramenti, pure Eyelashes si è messa ben alle spalle il suo debutto già valido, con una vittoriosa maiden in grandissimo stile. Ladise è un’altra che affronta l’impegno con ambizioni più che giustificate, ma pure Chewbacca e Nobile Del Colle possono legittimamente puntare ad un posto al sole.

Qui il programma nel dettaglio