Roma: stop alle botticelle se lo dice la Protezione Civile

Con il caldo torna anche il dibattito mai sopito sulle botticelle. A Roma il sindaco Gualtieri firma una nuova ordinanza che prevede lo stop nelle giornate troppo calde secondo gli standard della Protezione Civile e del Ministero della Salute

32 giorni di fermo causa condizioni ambientali sfavorevoli per le botticelle romane, foto d'archivio

Bologna, 26 giugno 2022 – Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha firmato l’ordinanza che stabilisce il divieto di circolazione dei veicoli a trazione animale e la tutela degli equidi in presenza di ondate di calore di particolare intensità.

La normativa esistente prevede già che dal 1° giugno al 15 settembre sia vietato far lavorare i cavalli dalle ore 13 alle ore 17, escludendo in ogni caso l’esercizio qualora la temperatura sia superiore ai 35 C.

Con questa ordinanza si prevede inoltre, dalla data di pubblicazione sino al 15 settembre 2022, il divieto di circolazione per le vetture pubbliche a trazione animale e ogni attività di trazione o trasporto con equidi dalle ore 11 alle ore 18, nelle giornate caratterizzate dai livelli di rischio 2 e 3 del bollettino giornaliero del ‘Sistema di allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute’ di Ministero della Salute e Protezione Civile di Roma.

Durante questo periodo di forzata inattività, dovranno essere comunque garantiti, adeguata movimentazione ed esercizio fisico. Il provvedimento non si limita più a fare riferimento solo a specifici livelli di temperatura. Ma amplia il proprio raggio di azione, andando a tutelare il benessere degli animali. Soprattutto in considerazione di una stagione estiva caratterizzata da temperature particolarmente elevate, alto tasso di umidità e scarsa ventilazione.

L’assessora all’Ambiente Sabrina Alfonsi ha spiegato: «Introduciamo nuovi parametri per determinare la possibilità dell’uscita in strada dei cavalli. Non più solo la temperatura, ma anche l’umidità presente nell’aria, la ventilazione e l’irraggiamento solare. Stiamo lavorando alla modifica del regolamento sul benessere degli animali per rendere permanenti queste prescrizioni».

 

Fonte: Ag. Kronos