Tokyo 2020: Francesco Zaza in partenza per il Giappone

Francesco Zaza e Whispering Romance: tutto ok alla visita foto arch. ©MFusetti

È il primo degli azzurri dell’Italia Team degli sport equestri a raggiungere la sede dei Giochi Olimpici

 

Sarà Francesco Zaza, componente dell’Italia Team di Dressage in campo a titolo individuale, il primo dei cavalieri italiani a partire alla volta di Tokyo per i XXXII Giochi Olimpici Estivi in programma in Giappone dal 23 luglio all’8 agosto. 

 

Dopo aver concluso con esito positivo il periodo di quarantena ad Aachen in Germania, Zaza partirà domani, giovedì 15 luglio, alle 17.10 da Fiumicino con il volo diretto operato da Alitalia che atterrerà all’aeroporto internazionale di Haneda aTokyo dopo circa 13 ore di viaggio.

 

È già in volo, invece, in direzione di Tokyo la compagna di gara del cavaliere azzurro: Wispering Romance, femmina baia hannoverana di 18 anni. Partita da Liegi (Belgio) nelle prime ore del mattino di oggi, mercoledì 14 luglio, Wispering Romance arriverà in Giappone dopo uno scalo tecnico a Dubai per consentire al Boeing 777 Cargo, sui cui viaggiano tutti i cavalli, di effettuare il rifornimento del carburante. 

 

VIAGGIO A CINQUE STELLE PER I CAVALLI– Per i cavalli quello intercontinentale è davvero un viaggio a “cinque stelle”. Dopo una breve attesa a terra in confortevoli box a Liegi, i campioni vengono caricati a coppie in ampi cassoni (come se fossero dei piccoli van a due posti appositamente costruiti per il loro trasporto aereo) che attraverso le pedane elevatrici del Cargo System, vengono caricati sull’aereo, disposti e assicurati in due file lungo la fusoliera pressurizzata. 

 

I cassoni presentano aperture nella parte anteriore e in quella posteriore per assicurare un normale ricircolo dell’aria e la temperatura della fusoliera è prestabilita e adeguata in accordo tra comandante dell’aeromobile e veterinari. 

 

Durante il viaggio i cavalli, per nulla infastiditi da decollo e atterraggio (che avvengono su piste molto lunghe quindi senza un eccessivo angolo di inclinazione durante le fasi di decollo e atterraggio), hanno acqua e fieno sempre a disposizione e consumano due pasti di mangime come se fossero scuderia. 

 

Gli esclusivi passeggeri sono continuamente monitorati dal personale esperto, dai groom e dai veterinari, che li accompagnano per garantirne benessere per tutto il volo. Una volta a terra a Tokyo tutti i cavalli vengono ispezionati e visitati prima di salire sui van che dopo 45 minuti di viaggio, questa volta su gomma, li condurranno nelle lussuose scuderie dell’Equestrian Park di Tokyo, sede dei Giochi Olimpici Estivi. 

 

La squadra italiana di Concorso completo composta da Susanna Bordone, Stefano Brecciaroli, Vittoria Panizzon e Arianna Schivo prenderà il volo per Tokyo il prossimo 19 luglio da Roma. Nella stessa giornata i cavalli partiranno da Liegi. Per il Salto ostacoli, infine, il 25 luglio spiccheranno il volo alla volta di Tokyo, rispettivamente da Roma e Liegi, Emanuele Gaudiano e Chalou seguendo naturalmente gli stessi piani di volo dei compagni di squadra. 

 

(Nella foto d’archivio © Fusetti: Francesco Zaza su Wispering Romance)