Non arrendersi mai

Anche quando ti dicono che è finita o ti rendi conto di aver ben poche possibilità di successo…non ci si deve arrendere, mai! Facile dirlo, ma dove si trova il coraggio e la forza? E’ il momento di rispolverare la storia di Annie Wilkins e del suo cavallo da corsa Tarzan.

Annie Wilkins in sella al suo Tarzan accompagnati dal cagnolino Depeche Toi, i tre sono ritratti durante una pausa dell’interminabile coast to coast che li ha portati dall’Atlantico al Pacifico

Bologna, giovedì 27 giugno 2024 – Siamo nel 1954, Annie Wilkins è una donna di 63 anni, malata, seriamente malata visto che il suo medico le ha dato uno, al massimo due anni di vita, ed è completamente al verde dopo aver perso la sua fattoria per saldare i debiti. Annie ha un cavallo da corsa, Tarzan, a dire il vero non corre più da tempo, e non ne ha vinte molte di corse…ah c’è pure un vecchio ma vivace cagnolino,  compagno fedele per entrambi.

Andare in una casa di carità della contea e lasciare il suo cavallo da corsa a chissà quale fine…era questo il suo destino? Annie non si arrende! Vuole vedere l’oceano Pacifico prima di morire e ci vuole andare in sella a Tarzan. Un viaggio lungo e quasi impossibile a cavallo, lei abita nel Maine, è metà novembre e per i tre compagni ci sono freddo e bufere in agguato sulle strade…e parliamo di sentieri e fiumi da guadare prima di raggiungere le grandi autostrade ancora in costruzione nell’America di fine anni 50.

Annie non ha neppure una mappa…ma non si arrende, mai! In sella a Tarzan inizia un viaggio di oltre 4000 miglia con coraggio e fiducia nella gentilezza degli americani. All’epoca non esistevano i social, ma la sua storia si diffuse rapidamente tramite la televisione e i programmi radio di Art Linkletter che volle poi incontrarla, così durante il suo viaggio ci furono molte offerte di ospitalità: c’è chi le offrì una casa in New Jersey, chi un lavoro in Kentucky ed ebbe addirittura una proposta di matrimonio dal proprietario di un ranch in Wyoming che si innamorò anche del suo cavallo. Annie conobbe centinaia di persone comuni e celebrità dell’epoca come Groucho Marx e Andrew Wyeth, il disegnatore del fumetto di Tarzan.

Una donna con poco tempo da vivere, un vecchio cane e un cavallo da corsa non così vittorioso da essere ricordato sono diventati un esempio di coraggio e di grande determinazione per raggiungere i propri obbiettivi. La sua storia ispira a non arrendersi mai e a confidare nella gentilezza e nell’aiuto del prossimo, sempre più difficile in un mondo dipendente dai profitti. Annie aveva in tasca pochi dollari, ma l’eredità che ci lascia è immensa, per la sua determinazione e il suo amore per gli animali. Ah, quasi dimenticavamo…Annie raggiunse alla fine l’Oceano Pacifico e si stabilì in una scuderia in California. Diversamente dalle previsioni del suo dottore, che morì prima di lei, Annie si spense a 88 anni.